Archivi categoria: Calendario

assemblea associativa annuale

Assemblea associativa annuale

Mercoledì 27 Aprile

Come ogni anno, ci incontreremo in assemblea ordinaria per fare il punto della situazione e prospettare insieme il futuro dell’Associazione.

Sebbene l’assemblea annuale sia una esigenza legislativa da rispettare, essa è anche una preziosa opportunità per ogni persona associata di esprimere il proprio punto di vista in merito alle iniziative, suggerirne di nuove, dare il proprio prezioso contributo affinchè l’associazione venga sempre più incontro anche ai bisogni di ciascunə sociə.

Ci incontreremo su Zoom alle 18.00 per fare innanzitutto il punto della situazione e approvare il bilancio del 2021; riassumeremo le attività svolte e quelle in cantiere nei prossimi mesi. Avremo anche bisogno di adeguare lo statuto in base i cambiamenti normativi relativi al terzo settore. E poi ascolteremo vostri suggerimenti in merito alle linee di sviluppo della nostra associazione: Come possiamo espanderci? Come far arrivare il nostro messaggio lontano? Come raggiungere più persone? Ampio spazio sarà dato a idee, desideri, bisogni di ciascunə sociə. Il vostro contributo è molto prezioso per noi.

L’assemblea, per motivi legali, è esclusivamente rivolta ai soci e alle socie e si svolgerà dalle 18.00 alle 19.30 di mercoledì 27 aprile.


Partecipazione

L’assemblea si svolgerà online sulla piattaforma Zoom.

Il link di acesso verrà inviato via mail a tutte le persone associate.

A chi non è ancora soci@, e desidera partecipare, chiediamo di compilare il modulo per la richesta di adesione all’associazione e versare 20 euro di quota annuale all’IBAN: IT 73 K 03075 02200 CC8500609234

Corso BIBLICO online 2022

Il paradosso nelle parabole evangeliche e nei koan

Il genere letterario “parabole” costituisce uno stilema specifico all’interno dei Vangeli, che ha caratteristiche sue proprie, essenziali da conoscere per una appropriata comprensione. Più che raccontini moraleggianti, le parabole intendono aprire ricerche di senso, conducendo il lettore passo passo attraverso la narrazione fino a un punto paradossale, che ne costituisce il culmine.

Allo stesso modo, i koan sono nello Zen un genere molto specifico, basato su domande e brevi racconti, che intendono disorientare il discepolo e portarlo alla personale scoperta dell’illusorietà della mente, premessa indispensabile per fare esperienza diretta del reale.

Pur essendo molto distanti cronologicamente e culturalmente, le parabole evangeliche e i koan zen condividono l’utilizzo del paradosso come piede di porco per scardinare le costruzioni mentali e sbattere in faccia ai lettori la realtà nuda e cruda. Perché – e qui sta il loro nocciolo radicale comune – la vita e il divino vanno sperimentati direttamente e personalmente, al di là di ogni precomprensione concettuale.

La lettura che proponiamo si basa sulla proposta spirituale di Matthew Fox, articolata nelle 4 viae, che faranno da sfondo e filo conduttore degli incontri.

Lo scopo del corso è quello di condurre i partecipanti in un percorso spirituale che, grazie all’elemento paradossale, permetta loro di fare esperienza diretta della realtà e della vita, così com’è.

Il corso si articolerà in 6 appuntamenti online (sulla piattaforma Zoom).

Programma

Gli incontri saranno il mercoledì sera dalle 20.30 alle 22.30, nelle seguenti date:

11 maggio
18 maggio
25 maggio
01 giugno
08 giugno
15 giugno

Obiettivi

• Avere conoscenze base dei due generi letterari in oggetto: parabole e koan
• Accostare i due generi e coglierne gli elementi comuni
• Conoscere l’importanza del paradosso e del pensiero dialettico all’interno della Spiritualità del Creato
• Lasciarsi provocare e stimolare da parabole e koan per superare il dualismo e accedere alla dialettica degli opposti
• Camminare individualmente e in gruppo, grazie agli esercizi che verranno proposti
• Essere facilitati ad ascoltare ed esprimere le proprie reazioni di fronte ai testi che verranno proposti: lasciarsi interrogare e interrogarli.

Docente

Mario Bonfanti, pastore e teologo nella Metropolitan Community Churches (MCC), conduce spiritualmente le comunità MCC “Il Cerchio” e “Sentieri” e fa parte dell’associazione Spiritualità del Creato fin dalla sua fondazione. Attualmente vive tra le provincie di Lecco e Pescara.


Iscrizioni e partecipazione

Il corso verrà erogato tramite la piattaforma Zoom. Il link sarà consegnato a seguito dell’iscrizione e versamento della quota.

Il costo del corso è di 180 euro complessive.

A chi non è ancora sociə, chiediamo di aggiungere 20 euro di tessera associativa annuale, per poter partecipare alle nostre attività.

Se si hanno difficoltà economiche, è possibile richiedere una borsa di studio del 50% sul costo del corso (quota associativa esclusa).

Per informazioni e iscrizioni, potete scrivere all’indirizzo info@spiritualitadelcreato.org.

Le iscrizioni si chiuderanno venerdì 06 maggio.

SEMINARIO ONLINE- FEBBRAIO 2022

LA DANZA DEGLI OPPOSTI.

Seminario online

L’energia del paradosso.

Seminario esperienziale

Cercare di vivere senza ironia, senza la consapevolezza dei paradossi che ci circondano, senza la capacità di ridere anche o soprattutto di noi stessi, significa contraddire l’universo stesso.
                    ~ Matthew Fox

Ogni volta che ridiamo esprimiamo la verità dialettica e paradossale dell’esistenza.
                    ~ Matthew Fox

In questo tempo segnato dalla polarizzazione e dalla divisione tra opposte visioni, proponiamo un seminario esperienziale in cui riscoprire la coesistenza a volte paradossale degli opposti, osservando la natura, il cosmo e le nostre vite.

Attraverso l’immersione nella natura, l’arte come meditazione, la pratica della mindfulness, la poesia, il gioco e la danza, la risata, seguiremo il percorso indicato da Matthew Fox per riscoprire “la regola del paradosso e dell’ironia”.


Date: venerdì 04, 11, 18, 25 febbraio 2022. Orario: 20.30-22.30


Il seminario si svolgerà su Zoom.

Chiunque può partecipare. Per iscrizioni e informazioni scriveteci a info@spiritualitadelcreato.org.

Costo del seminario: 100€ + 20€ di tessera associativa 2022 (per chi non l’abbia ancora versata). La quota andrà versata entro e non oltre l’inizio del corso tramite bonifico bancario sull’IBAN IT73 K 03075 02200 CC8500609234 intestato ad Associazione Spiritualità del Creato, specificando come causale iscrizione di [nome cognome] per seminario online febbraio 2022.

PS: se il costo è un limite a partecipare al seminario, è possile usufruire di una borsa di studio del 50%, facendone esplicitamente richiesta via mail.

NB: essendo un lavoro che va in profondità, il gruppo sarà formato da un minimo di 6 persone fino a un massimo 15 partecipanti.


Le iscrizioni vanno effettuate via mail info@spiritualitadelcreato.org entro il 31 gennaio 2022.

Ah, non essere separati
non esclusi, per minima parte
dalla misura delle stelle.
Lo spazio altro non è
che intensità di cielo,
solchi di uccelli, profondità
di venti del ritorno.

 Rainer Maria Rilke

processo associativo

Co-creare: il potere di generare vita nuova

Processo assembleare di ri-strutturazione.

Sono ormai 7 anni che insieme cerchiamo di promuovere la conoscenza e l’esperienza della Spiritualità del Creato in Italia.

E a questo punto ci stiamo chiedendo quali siano le linee di sviluppo della nostra vita associativa: Come possiamo espanderci? Come far arrivare il nostro messaggio lontano? Come includere più persone? Come condividere il carico del lavoro volontario che ogni associazione comporta?

L’attuale direttivo si è fermato a riflettere.

Abbiamo cercato di ricordare i passaggi che ci hanno portato fin qui, gli errori commessi nel passato, le scelte che si sono rivelate efficaci. Abbiamo anche tenuto in considerazione l’esperienza che ciascuno di noi ha avuto in altre associazioni e gruppi. E ci siamo resi conto che esistono dinamiche disfunzionali tipiche in ogni associazione, ma che noi non vogliamo ripetere.

Seguire la Spiritualità del Creato significa immetterla anche nelle strutture sociali e istituzionali, come il direttivo e l’assemblea di una associazione, e non soltanto agirla privatamente.

Per questo abbiamo aperto un percorso di riflessione collettiva sul tema del potere con i nostri soci e le nostre socie.

I nostri tempi sono caratterizzati da una diffusa tendenza a cedere il potere ad altri: sia che essi siano banchieri, avvocati, medici, esperti di turno, preti o guru, politici, conduttori televisivi, scienziati o pubblicitari… la crisi appare evidente. Abbiamo urgente bisogno di recuperare il nostro personale potere. (Matthew Fox, Sins of the Spirit. Blessings of the Flesh)

Come agenti del cambiamento sociale, possiamo finire per fare più danni che benefici se non adottiamo un certo approccio alla nostra spiritualità (…) Se per prima cosa non cambiamo radicalmente la nostra spiritualità, non agiremo in modo efficace; anzi, potremmo finire per contribuire allo status quo. (Marshall B. Rosenberg, Il cuore del cambiamento sociale)

Stimolati da queste due citazioni, abbiamo avviato nell’associazione un processo attorno al nodo del “potere”. Ogni tipo di relazione è intrisa di potere e si gioca sulle sue dinamiche.


Ma cosa intendiamo con la parola “potere”?


Abbiamo, quindi, aperto questo percorso con un brainstorming su questa parola, per lasciar emergere innanzitutto le sue molteplici sfaccettature semantiche a partire dai vissuti personali.


Ci siamo poi soffermati su due accezioni particolari: “controllo” e “competizione”. Cosa evocano in noi? Che sensazioni suscitano? Cosa proviamo nel corpo, quando le sentiamo? Abbiamo usato parole e colori per riportare su un foglio quanto emergeva, per poi condividerlo liberamente con le altre persone presenti all’incontro.


Quindi, collegandoci alle due metafore (la scala di Giacobbe e il Cerchio di Sara) che Matthew Fox usa nel libro Compassione. Spiritualità e giustizia sociale, abbiamo mostrato ai presenti “La danza” di Henri Matisse e “La scala di Giacobbe” di Marc Chagall, confrontandoci su cosa ciascuna delle due opere evocava in noi, in relazione al tema del potere.


E proprio perché ciascuno di noi ha fatto, e fa quotidianamente esperienza del potere (sia agito che subìto, sia energizzante che frustrante), abbiamo dato molto spazio alla condivisione libera dei nostri personali vissuti e ne è emerso un profondo donare e ricevere carico di umanità.

Ora, dopo alcuni mesi di lavoro, abbiamo sentito il bisogno di far evolvere ulteriormente questo percorso: innanzitutto abbiamo sostituito la parola “potere” con “co-creazione”; proprio perché il primo termine ha spesso una connotazione negativa abbiamo preferito scegliere un termine più vitale. Inoltre, dopo i primi incontri facilitati da una persona del direttivo, abbiamo deciso di coinvolgere attivamente le persone associate nel proporre alcune attività di esplorazione del tema, dando il loro contributo in base alle proprie competenze professionali ed esperienze di vita.


Siamo solo agli inizi di questo cammino, che proprio per questo abbiamo voluto chiamare “processo”: un lento incedere, andando come a tentoni, senza una mèta ben definita, ma con la curiosità e voglia di esplorare, tenendo le due citazioni in apertura come bussola per camminare.


Il nostro scopo, da una parte, è quello di fare in modo che ciascuna persona associata si riprenda il proprio potere, invece che delegarlo al presidente o al direttivo, e, dall’altra, co-creare insieme strade nuove e vitali, per essere davvero artefici di un cambiamento, che sia spiritualmente radicale, cioè vada alle radici dell’energia creativa presente in ognuno di noi, come recita la seguente citazione di Fox:

La gola è simile a un canale generativo attraverso cui i nostri pensieri più profondi, le nostre speranze più recondite, i nostri sogni e poemi più intimi vengono alla luce. Passando attraverso la gola e la laringe essi divengono realtà nel mondo. Ma questo può accadere solo se il nostro canale generativo è aperto e libero. (Matthew Fox, Sins of the Spirit. Blessings of the Flesh)

Gli incontri sono rivolti ai soci e alle socie. Le prossime date saranno:

21 marzo
11 aprile
16 maggio
20 giugno

dalle ore 20.30 alle 22.00


Partecipazione

Il processo avviene online sulla piattaforma Zoom.

Il link di acesso verrà inviato via mail a tutte le persone associate.

A chi non è ancora soci@, e desidera partecipare, chiediamo di compilare il modulo per la richesta di adesione all’associazione e versare 20 euro di quota annuale all’IBAN: IT 73 K 03075 02200 CC8500609234